i3c

Mappatura Spazi Collaborativi

dicembre 24th, 2014  |  Published in Senza categoria

https://mapsengine.google.com/map/edit?mid=zFsLNcR21maY.kEeHGXKZqK44

AltoLab

AltoLab è un progetto sviluppato per la promozione di attività artistico-culturali legate all’arte contemporanea, un laboratorio di sperimentazione e creazione. AltoLab non è un progetto curatoriale ma un progetto creato da artisti per artisti, si propone come incubatore di idee e relazioni; è una palestra per le attività e le sperimentazioni artistiche contemporanee, dove gli artisti hanno facoltà di agire e di esprimersi in piena libertà avendo a disposizione spazio, assistenza, attrezzatura e tempo per produrre il proprio lavoro, senza vincoli di alcun tipo.

AltoLab realizza nuovi progetti e proposte creando sinergie e collaborazioni sul territorio nazionale ed internazionale, un luogo di scambio e di aggregazione, dove giovani artisti e creativi d’ogni estrazione possono relazionarsi tra loro. L’intento di AltoLab è costruire una fitta rete di connessioni e scambi tra artisti e realtà giovani che si dedicano all’arte e alla cultura, costruendo annualmente forme differenti e articolate di attività che spaziano dall’esposizione, al workshop, alla residenza. La residenza 7even su 7even, progetto a favore della produzione artistica dei giovani professionisti del contemporaneo, ha ospitato fino ad ora gli artisti torinesi Francesca Arri e Aurora Meccanica.

AltoLab ha instaurato proficue collaborazioni con: Associazione Decifra di Torino con cui ha prodotto la rassegna itinerante di videoarte Psichic Tv che ha fatto tappa a Marghera, Padova e Venezia; con Cantiere Corpo Luogo per la rassegna Contro Zona in collaborazione con Università IUAV e Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia progettando l’evento Memoria, Inventio, Elocutio, Disputatio; con Associazione Sonika e la curatrice Anna Z. Pezzin per In[k]ubo, festival di Arti Sintetiche di Padova e Studio Ellisse di Venezia. La più recente collaborazione con il collettivo Dirtmor di Treviso porterà nuove idee ad Astrazioni Sonore, il laboratorio di Altolab legato al suono, progetto che vede dialogare sound designers, dj e performer nella creazione di una zona sonora, un ambiente immaginario progettato per l’ascolto: luce e suono a confronto danno vita ad elaborazioni sintetiche e a nuove percezioni grazie alla ricerca degli artisti ospiti.

Associazione Culturale AltoLab

via Banchina Molini 14, Marghera (Ve)

Matteo Vettorello +39 3494910973

Valentina Calzavara +39 3408558452

www.altolab.itinfo@altolab.it

/www.facebook.com/laboratorioeventi

Bragorà

Bragorà è un negozio con una prerogativa particolare, quella di voler provare a essere diverso. Diverso per il suo look, diverso per la sua personalità, diverso per i suoi prodotti. La volontà di chi l’ha creato è quella di far nascere e crescere a Venezia uno spazio che vada oltre all’immagine stereotipata che si ha della città lagunare. Un luogo dove giovani artigiani locali, che troppo spesso non riescono a trovare spazi adeguati per poter esporre le loro creazioni, siano finalmente protagonisti.

La filosofia di base di Bragorà è quella del riciclo e riutilizzo. Proprio per questo gran parte dei nostri prodotti sono confezionati seguendo questo principio. Saper dare nuova vita agli oggetti o ai materiali con cui questi sono fabbricati è una potenzialità che sembra necessario esplorare. In Bragorà si potranno trovare accessori, gioielli, abbigliamento, oggetti di arredo e design provenienti dalle più disparate materie prime: vecchie camice, vele non più utilizzabili, materiali tecnologici o elettrodomestici passati di moda.

Oltre a tutto questo, grazie alle aziende che hanno collaborato alla nascita del negozio, Bragorà offre anche una serie di servizi integrati utili sia al cittadino che al turista: un internet point e una cabina telefonica per le chiamate via skype, spedizioni e traslochi nazionali e internazionali, stampe laser in diversi formati, stampa e applicazione di vetrofanie e wall stickers, personalizzazione di borse, felpe e magliette anche in serigrafia, ricezione di pacchi ordinati da internet per conto terzi, vendita di cartucce rigenerate per stampanti e, in collaborazione con Iriparo, un servizio di riparazione degli smartphone/Iphone più diffusi che una volta al mese si svolge anche direttamente nel nostro spazio in un evento live con riparazioni in giornata.

Bragorà

Salizada Sant’Antonin, al 3496 di Castello, 30122, Venezia (VE)

Aperti 7 giorni su 7 con orario continuato dalle 09.30 alle 19.30

041 319 0864

http://www.bragora.it/, info@bragora.it

https://www.facebook.com/bragorasrl

Casa della Renna

La galleria Casa della Renna si trova a Mestre, in via Cappuccina. È stata fondata dall’artista Gaia Lionello il 17 ottobre 2009. Il nome della galleria nacque dall’insegna dello storico negozio di penne stilografiche Casa della Penna un ricciolo aggiunto alla lettera P e la vecchia insegna ha dato allo spazio il nome che ha oggi…

La galleria propone progetti, organizza esposizioni e mostre. Ogni evento è un’esperienza e ogni esperienza è ricca di stimoli che vengono dalla pittura, dalla fotografia, dalla scultura, incisione, musica e letteratura. È uno spazio vivo, fertile, connesso al tessuto urbano a città.

In accordo con il desiderio di continuare a emozionare ed emozionarci, presto verrà inaugurato un nuovo spazio a Mestre che il chiamerà “Sottosuolo” e che ospiterà lavoratori, atelier e cene artistiche .

Arte Contemporanea “Casa della Renna”|Galleria d’Arte

Via Cappuccina n.15/b – 30172 Mestre (Venezia)

galleria@artecontemporaneacasadellarenna.com

www.artecontemporaneacasadellarenna.com

 twitter.com/casadellarenna

http://it-it.facebook.com/pages/Arte-Contemporanea-Casa-della-Renna/358915857884

http://it-it.facebook.com/ArteContemporaneaCasadellaRenna

Coworking Community_Informagiovani Venezia

Il progetto coworking- community all’interno degli spazi dell’informagiovani del comune di venezia nasce nel 2012 offrendo gratuitamente per un anno uno spazio ufficio, linea telefonica e wifi, fotocopiatore, scanner e fax ad associazioni, liberi professionisti e start up d’impresa che vogliano sviluppare la propria idea progettuale in un ambiente di lavoro stimolante, ricco di scambi e relazioni dove conoscere nuovi potenziali collaboratori e partners professionali.

Informagiovani Lun-Mer-Gio_15-19 Mar-Ven_10-14 v.le Garibaldi 155/A 30174 Mestre VE tel +39 041 5346268 informagiovani@comune.venezia.it www.veneziagiovane.info EVE AR:V. Eventi-Arte-Venezia è un gruppo di sperimentazione artistica indipendente attivo nella progettazione, produzione e promozione dell’arte contemporanea. L’attività di eve ar:v. si svolge su due versanti: da una parte lo spazio di Forte Marghera, un’ex tipografia riqualificata ad Atelier; dall’altra le collaborazioni esterne con iniziative legate alla diffusione delle ricerche artistiche in atto. L’Atelier è annualmente assegnato a tre artisti selezionati tramite bando e disponibile per lo sviluppo di progetti temporanei. Eve ar:v. Forte Marghera, via Forte Marghera 30, Mestre-Venezia, Padiglione Palmanova. eventiartevenezia@gmail.com http://eventi-arte-venezia.blogspot.it/   Fuori Posto Piccolo teatro di Mestre ed instancabile luogo di produzione culturale. Teatro, musica, cinema, editoria, esposizioni, incontri, dibattiti: l’offerta culturale è di comprovata qualita’ , frutto di ricerca e di confronto: situarci fuori e’¨ una nostra scelta. FUORIPOSTO vuol essere un luogo di scambi, un e-laboratorio di idee e iniziative, dentro Mestre. l’associazione culturale è editrice della rivista ApARTe° che in 14 anni si è rivelata nel suo genere unica al mondo: ha dato vita a tre Biennali Arte&Anarchia (di cui lo prima è stata ApARTe°4, un numero non su carta ma vissuto per tre giorni in un grande parco a Bologna; la seconda a Libera, nella campagna modenese; lo terza al teatro-tenda Saschall di Firenze). Inoltre lo spazio FuoriPosto funge anche da archivio e redazione tecnica della rivista ApARTe°. fuori posto Via Giovanni Felisati (Mestre) 70c, 30171 Venezia http://www.fuoriposto.altervista.org/ fuoriposta@gmail.com

Lab43

Il Laboratorio libero 43, nasce a Forte Marghera nel 2008. L’esperienza del Laboratorio aperto, inteso come luogo di ricerca e di formazione era stata gia’ vissuta e avviata da Paolo Fraternali e Stefano Mancini in diverse città italiane. A Venezia allestiscono un Laboratorio di Incisione, negli spazi di Forte Marghera con Claudio Grassetti, Vanessa Milan e Tiziano Ciao. Lo scopo e’ quello di realizzare dei laboratori per favorire la ricerca, approfondimenti e aggiornamenti necessari a tutti gli artisti d’invenzione e in formazione sull’originalita’ della Stampa d’Arte. L’obbiettivo di questi laboratori è quello di creare un contenitore in grado di mettere in luce i vari aspetti, sulla stampa d’arte: dalle tecniche di stampa (serigrafia e litografia), all’incisione tradizionale (calcografia, xilografia) fino ad arrivare alle nuove metodologie atossiche. Un laboratorio di confronto e scambio d’informazioni. I workshop organizzati variano tra il libro d’artista, rilegatura, carta fatta a mano, serigrafia calcografia no-toxic , incisione e stampa a grande formato e litografia..

L’esperienza dell’atossico, nasce nel 2011 dalla necessita’ di creare uno spazio alla portata di tutti, riducendo la tossicita’ e aumentando la coerenza nella protezione dell’ambiente e nella salvaguardia della salute sul lavoro, la Stampa d’Arte diventa quindi alla portata di tutti , dai bambini agli adulti piu’ esperti. La sfida di questo nuovo cammino intrapreso, e’ di arrivare tramite nuove metodologie contemporanee, all’esperienza che c’è stata tramandata dai grandi maestri. Cambiare i mezzi mantenendo gli stessi risultati.

Il lab 43 promuove la ricerca artistica, rivolgendosi a tutti i livelli di esperienza. Offre ad artisti, insegnanti, studenti o neofiti della stampa d’arte, la possibilità di partecipare a residenze artistiche disponendo di uno studio all’altezza delle esigenze e di programmi individuali di ricerca, Il tutto inserito in un ambiente stimolante.

Laboratorio Libero 43 è situato presso il Forte Marghera

Via Forte Marghera 30, 30173 Mestre Venezia

Aperto dal Martedì alla domenica dalle 10:00 alle 18:00.

Vanessa Milan: 3402776813; infolab43@gmail.com

http://www.lab43.it/

Libreria bruno bruno è uno studio di grafica e una libreria dedicata a riviste, pubblicazioni di artisti ed edizioni indipendenti in collaborazione con Motto. Presentazioni speciali, lanci di pubblicazioni e performance che esplorano l’evoluzione e le diverse tipologie di scena editoriale internazionale, vendono ospitate nel negozio e in vari luoghi di venezia Libreria bruno dorsoduro 1621/A 30123 Venezia Chiuso fino a Lunedì 15.00 – 19.00 Telefono 041 241 0029 http://b-r-u-n-o.it, info@b-r-u-n-o.it

LIQUIDAMBAR

L’Associazione di Promozione Sociale LIQUIDAMBAR nasce nel luglio 2012 dall’incontro di persone con formazioni differenti (istruzione, educazione, counseling, arte, insegnamento delle lingue, sociale) e con esperienze lavorative che intrecciano diversi ambiti di competenza. Il nome Liquidambar è lo stesso di un albero con foglie dai colori cangianti … le radici sono comuni, ma ognuno di noi ha idee, passioni ed interessi diversi.

Le attività fin qui realizzate hanno spaziato dall’organizzazione e conduzione di laboratori teatrali, sperimentazioni di Digital Story Telling, laboratori di apprendimento visivo, scrittura e creazione musicale, produzione di fumetto, sino alla progettazione e realizzazione di laboratori per bambini come costruzione di oggetti con materiali di riciclo, letture animate, progetti didattici su tematiche ambientali e interculturali. In particolare curiamo, da due anni, attività di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne e le discriminazioni di genere che ci ha visti impegnati in coinvolgenti percorsi in numerose Scuole Secondarie di Secondo grado del territorio veneziano. In questi mesi si sta inoltre svolgendo un corso di yoga per il benessere bio-psico-fisico.

Liquidambar

Sede in via di trasferimento, via dei Campi Ongareschi, n. 4, Campalto (VE)

associazione.liquidambar@gmail.com, Lucia 3311091790

http://liquidambarliquid.jimdo.com/

https://www.facebook.com/liquidambar.liquidambar

 

LIVE ARTS CULTURES

Live Arts Cultures è un’Associazione che riunisce l’esperienza di artisti che, accanto al loro lavoro artistico, si occupano di organizzare progetti e promuovere le arti performative, in particolare danza, musica, performing arts, nuove tecnologie. Il loro fare si è sviluppato sino ad oggi attraverso due soggetti:

C32perfomingartworkspace ed Electronicgirls.

C32perfomingartworkspace

E’ un progetto ideato e curato da Marianna Andrigo e Aldo Aliprandi e attivo dal 2011, dedicato alla produzione, formazione e promozione di lavori nell’ambito delle arti performative: C32 si è legato alla

gestione di uno spazio a Forte Marghera – Mestre, Padiglione Palmanova, dove sono presenti altre associazioni impegnate in varie forme dell’arte.

Il fare: formazione/ produzione/networking/ comunicazione. C32 si occupa principalmente di sostegno alla produzione e di attivazione di proposte formative dedicate ai vari linguaggi della performance.

Electronicgirls

Electronicgirls è una netlabel dedicata all’impegno delle donne nella musica elettronica del passato e del presente. Si dedica alla diffusione di una cultura tecnologica musicale attraverso pubblicazioni, seminari, spettacoli e conferenze presso Università, Fondazioni, Centri Culturali e locali. Interessata alla contaminazione di linguaggi, ha tra i suoi progetti lavori teatrali e performances con danzatori. Fondata nel 2010, nasce dalla creazione del blog “Electronicgirls, stories from the electric days” (www.electronicgirls.blogspot.com), una raccolta di biografie delle pioniere della musica elettronica, a cura di Johann Merrich.

Live arts cultures

sede legale: via G.Gozzi 21/5 Venezia Mestre

Presidente: Marianna Andrigo tel. 347 7447845

http://c32performingartworkspace.blogspot.it/

c32performingartworkspace@gmail.com

electronicgirls.fest@gmail.com

fb: c32 performingartworkspace

electronicgirls

www.electronicgirls.org

MargheraBond

Margherabond SpA è una società di servizi fondata il 5 marzo 2013 dopo una raccolta azionaria in crowdfunding. È un impresa innovativa, pioniera, primo esperimento a Venezia, tra i primi in Italia, che attraverso l’Azionariato popolare intende convogliare forze, risparmi ed energie su idee nuove collegate e condivise in rete Azione e Partecipazione sono le parole chiave di Margherabond: -per trovare e sviluppare nuovi progetti innovativi; -per “re-inventare” un futuro dopo la crisi; -per sognare una nuova piccola/grande economia condivisa Margherabond seleziona e sostiene start up concentrandosi nel settore dello spettacolo, della ristorazione e del tempo libero, aree di lavoro dei principali fondatori. L’obiettivo finale è quello di creare una rete di società di capitali, con quote possedute dagli stessi cittadini. Un gruppo di imprese che agiscano in stretto contatto, sostenendosi e scambiando le rispettive competenze, realizzando le economie di scala necessarie per competere nel sistema attuale. L’idea di base è che, attraverso margherabond, il cittadino possa prendere in mano il suo futuro investendo piccoli risparmi nelle attività locali o collaborando come neo-imprenditore alla rinascita e alla promozione del suo territorio. Un’impresa di “gruppo” in continua evoluzione in grado di coinvolgere la città in un progetto trasparente di sviluppo sostenibile, condiviso e partecipato. Quattro i progetti attualmente in fase di avvio, altri sono in cantiere. Nell’insieme soddisfano alcuni bisogni essenziali dell’area metropolitana veneziana, in particolare favorire la nascita di strutture per il tempo libero, prime tra tutte le piscine pubbliche con aree per il gioco e lo sport. In generale si tratta sicuramente di progetti innovativi ed appetibili anche se ancora in fase embrionale ed alternativi rispetto all’economia tradizionale. Ma proprio questa particolarità li rende ancor più attraenti per cittadini, per altre imprese sociali, per le amministrazioni pubbliche, per particolari categorie di investitori sensibili ai temi etici. Margherabond S.p.A. www.margherabond.it info@margherabond.it sede legale: Via Fratelli Bandiera 10 p.t. 30175 Marghera-Venezia   Metricubi Metricubi è innanzitutto misura di spazio. Uno spazio fisico, in campiello delle Erbe, a due passi da Campo San Polo. Ma anche uno spazio di idee, di libertà e – perché no – di resistenza culturale. In una città come Venezia che è nata e cresciuta occupando ogni spazio disponibile e, se necessario, costruendone di nuovo, Metricubi si propone dal 2009 come un’isola ancora tutta da abitare e da inventare: Metricubi è cinema, arte, filosofia, musica, laboratori, politica e passione. Le molte attività proposte e qui ospitate hanno contribuito negli anni a colorare questo spazio, senza tuttavia seguire un disegno prestabilito, dai contorni definiti. I Metricubi rimangono perciò misura costitutivamente plurale e volutamente indeterminata, capace di offrire quell’orizzonte entro cui poter articolare il nostro desiderio di cambiare le cose Metricubi - Campiello delle Erbe 2003 San Polo 30125 Venezia http://www.metricubi.org/ metricubi@gmail.org https://it-it.facebook.com/Metricubi.fanpage

Nerodiseppia

nerodiseppiaè una vetrina, uno spazio promozionale dedicato a giovani artisti, musicisti e produttori indipendenti che realizzano le proprie idee con modalità artigianali e un saper fare creativo e originale.

nerodiseppia è un luogo di incontro, di scambio e di confronto. Un centro generatore di una rete attiva di contatti e informazioni che sono fondamentali per coltivare le proprie produzioni, tenerle vive, farle crescere e costantemente rinnovarle.

nerodiseppiaè un progetto collettivo che si muove agilmente anche sul web, attraverso il sito internet e diversi canali di comunicazione (social network, blog, ecc.) in un contesto internazionale. Particolarmente benvenute sono le collaborazioni e gli scambi con le associazioni e altre realtà creative, artistiche, culturali del territorio di Venezia e non solo.

nerodiseppia di Giulia Girardello

Santa Croce 968, 30135 VENEZIA

tel.(+39)041 8651889

www.nerodiseppiavenezia.com

info@nerodiseppiavenezia.com

www.facebook.com/nerodiseppiavenezia

Spazio Aereo

Spazio Aereo, fondato e sponsorizzato da artisti per artisti, è un luogo indipendente di produzione multidisciplinare, nato nel 2013 grazie alla collaborazione tra artisti visivi, musicisti e professionisti nel campo della progettazione e produzione culturale. Una realtà associativa finalizzata all’investimento culturale sul territorio, e alla promozione di eccellenze artistiche, con l’obiettivo di creare una nuova rete di singolarità e collettività creative a livello locale, nazionale e internazionale. Lo scopo di questo luogo è di sostenere e promuovere le produzioni indipendenti di artisti, musicisti e tecnici, e di integrare l’esperienza e le capacità espressive dei singoli in un ambiente che sia contemporaneamente un laboratorio, un luogo di incontro e di relazione.

L’associazione si trova all’interno del Parco Scientifico e Tecnologico VEGA, in un grande spazio di 420 metri quadri attrezzato e trasformato in facility per la produzione artistica e le arti performative, costituito da:

Area modulabile

Dedicata alle arti performative, rivolta in particolare alla danza, musica e teatro . Una struttura caratterizzata da snellezza operativa che assolve a funzioni di ideazione e supporto nella progettazione artistica che necessita di facility di produzione e competenze specialistiche.

Studio di produzione audio/video

Studio di alto profilo tecnologico, dedicato alla musica, il sound-design e l’ambito audio/video. Questo è il perimetro di Spazio Aereo che consente autonomia operativa ed output indipendente, destinato ai futuri impianti di promozione artistica, editoriale e discografica. L’attività dello spazio si traduce in installazioni, produzioni musicali, video, applicativi per l’arte. Particolare attenzione è rivolta allo sviluppo di sistemi interattivi e ambienti sensibili. Questo rispecchia ed esprime la natura di Spazio Aereo, cornice di idealità per la convergenza di pratiche e codici di ricerca.

Spazio Aereo

Cygnus – Vega , Parco Scientifico e Tecnologico di Venezia

Via delle Industrie 27/5, 30175 Marghera Venezia

andrea@spazioaereo.com

http://www.spazioaereo.com/

Spiazzi

SPIAZZI è organizzazione no profit, culturale e a vocazione partecipativa, attiva a Venezia. Un centro artistico e sociale indipendente, la cui caratteristica è quella di vedere uniti una galleria, laboratori per artisti e progetti di “arte del verde”. Negli anni ha organizzato diverse mostre, eventi e progetti della Biennale. Progressivamente si è aperto anche ad artisti stranieri attraverso il programma di Residenza per artisti e si è mosso anche in ambito urbano, con le rassegne di design autoprodotto Manos e Mestre Street Design. E’ un embrione di comunità urbana che trasforma luoghi assopiti e li fa vibrare di nuove energie e per le sue caratteristiche Spiazzi si candida ad essere un punto di riferimento e una struttura flessibile e ospitale per artisti, artigiani, fotografi e designer stanziali o di passaggio.

La sede storica di Castello (Spiazzi 1) che si trova a cinque minuti dall’Arsenale e dalla Biennale, dal 2004 propone la sua sperimentazione artistica di produzione (design, ceramica e fotografia) e formazione e mette a duecento metri quadri in due sale completamente rinnovate oltre ad una tipica corte veneziana interna: un’area espositiva e progetttuale, sia laboratori per le arti applicate (falegnameria, fotografia, ceramica etc), per creare una realtà dove si possano facilmente sviluppare progetti individuali o collettivi, anche tra discipline creative differenti.

Spiazziverdi si propone di creare situazioni ed esperienze di “felice convivenza” fra la terra e i suoi abitanti, ricollegando in maniera sostenibile i cittadini e le aree verdi urbane, è nata dai desideri e dalla volontà di diversi cittadini veneziani, uniti nella convinzione dell’importanza di ricostruire relazioni dirette con il verde nel contesto urbano, per contribuire alla riqualificazione dello spazio naturale e sociale vivente.

E’ nato così un orto collettivo nello spazio verde di una residenza per gli anziani alla Giudecca.

Spiazzi Verdi semina la possibilità di sperimentare forme alternative di economia basate sulle relazioni,

l’autoproduzione, la condivisione, per la creazione di circuiti di scambio, che non passano necessariamente

da un supermercato. Dal 2009 un gruppo eterogeneo di persone, adulti e bambini insieme, sono partiti dalla produzione di verdure con le modalità dell’agricoltura sinergica con l’aspirazione di arrivare alla più generale creazione di benessere comune.

Associazione Culturale Spiazzi

Castello 3865, 30124 Venezia

+393497343853 – infospiazzi@gmail.com

http://infospiazzi.blogspot.it/

http://spiazziverdi.blogspot.it/

https://www.facebook.com/spiazzi.venezia

ViaAltinia9

Da settembre 2013 viaAltinia9 è Associazione Culturale. Prima come collettivo informale di giovani cittadini, ora come associazione, questa realtà si pone l’obiettivo di sollecitare nei giovani una partecipazione attiva al territorio in cui vivono. Partiamo da un luogo, il civico 9 di via Altinia, presso cui l’associazione si riunisce a Favaro Veneto; uno spazio libero e pubblico, curato e pensato per accogliere in un ambiente familiare e dinamico gli eventi proposti dall’associazione, quali: l’apertura serale degli spazi per una confortevole lettura/studio (baratto libri e , eventi laboratoriali sul riciclo e riuso (pane, birra, creme e saponi, biciclette …), piuttosto che piccoli e semplici percorsi relativi alla memoria storica ed attuale (dalla Shoah, alla lotta partigiana di Liberazione), oppure sensibilizzazione relativamente a questioni attuali (flash mob per la Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne), o ancora l’organizzazione della Guaranito Cup (per uno sport e divertimento puliti da bussiness, sfruttamento e razzismo). Attraverso questi momenti vA9 si propone di coinvolgere altresì realtà associative o informali che vogliono condividere gli stessi spazi, fisici e ideali, così da farne un luogo e laboratorio di fermento aggregativo e culturale. Oltre ad alcune delle già citate attività vA9 ha in cantiere alcuni progetti relativi a: serate sull’economia alternativa e sostenibile, pasta madre, bookcrossing e caffè letterario.

ViaAltinia9

via Altinia 9, Favaro, Mestre Venezia

info@viaaltinia9.org

facebook viaAltinia9

Via Pila 40

Dagli anni Novanta del Novecento Guido Pasqualetto, con i figli Raffaele, Anna, Cristina e Amedeo, ha dato inizio alla riconversione dello spazio a una diversa destinazione: un contenitore di creatività. Le antiche rimesse del noto edificio situato al civico n°40 di via della Pila, sono state trasformate in studi ideali per giovani artisti e designer emergenti. Ciò che resta è un suggestivo edificio industriale modernista fatto d’acciaio, calcestruzzo e vetro, composto da tre corpi rettangolari organizzati su una pianta a U, intorno a un cortile centrale, a formare un nucleo di professionisti altamente specializzati e di fama internazionale che evidenzia le potenzialità e la forte capacità attrattiva di Marghera negli ultimi anni.Pila 40 si inserisce in un contesto di grande trasformazione di Marghera e si può considerare come il primo punto di una potenziale mappa in cui sono evidenziate le diverse realtà creative che già esistono e che sorgeranno.

Open studios

L’evento annuale, inizialmente nato in concomitanza alla Biennale di Architettura 2012, è organizzato come una giornata di studi aperti in cui il pubblico è invitato a visitare gli studi e l’edificio che li ospita, e dare visibilità a un’area della città da pochi conosciuta, ma ricca di realtà artistiche e professionali, collegando Marghera con l’ambiente creativo di Venezia e contribuendo al processo di rinnovamento e sviluppo attualmente in corso.

Via della Pila 40, 30175 Marghera (VE)

marghera.pila40@gmail.com

https://www.facebook.com/Pila40

  scatolabianca INCUBATORE scatolabianca è un’Associazione di Promozione Sociale fondata in Italia nel 2009. scatolabianca è una piattaforma culturale al servizio della connessione tra segmenti della società civile, sotto il segno della condivisione e della responsabilità, della gestione partecipata, della sostenibilità ambientale, dell’integrazione tra arte e collettività. scatolabianca ha una visione aperta, interdisciplinare e multimediale sia come linguaggi artistici impiegati sia come intenti di coinvolgimento. scatolabianca ha lo scopo di allargare le visioni e innestare strategie che leghino le arti contemporanee alle sfere economiche e istituzionali della società ponendosi come una possibilità concreta di investimento, lungimiranza, riconversione, germinazione condivisa di cultura e formazione, intelligenza aperta a scoprire risorse e vincere scommesse. In questo senso le realtà imprenditoriali, sociali e culturali coinvolte nelle iniziative di scatolabianca sono inquadrate come veri e propri partner con i quali tenere aperti dialogo e confronto per una finalità che ha nello sviluppo dei talenti, nella crescita comune e nell’incremento delle opportunità il suo scopo principale. scatolabianca si occupa della valorizzazione e promozione di artisti emergenti, italiani e internazionali, attivi nel campo delle Arti Contemporanee, della riqualificazione delle aree degradate, dell’infusione di educazione e cultura attraverso scambi, eventi d’arte, incontri sinergici condivisi. Il concetto di cultura deve essere indissolubilmente legato al concetto di formazione. Allora ecco l’importanza di vagliare progetti di creativi emergenti, le forze vitali e sane della nostra società, aiutarli a crescere, a emergere fornendo loro gli strumenti concettuali indispensabili per diventare dei professionisti che sappiano muoversi all’interno del sistema dell’arte e della vita sociale. Quello che scatolabianca cerca d’attuare è una rete interattiva d’interventi a largo raggio e lunga durata, incrociati tra le nostre rispettive diramazioni e diffusi nel tessuto urbano. L’obiettivo è intersecarsi il più possibile con la realtà attraverso iniziative coraggiose e mirate per provocare un avanzamento delle nostre risorse e interconnettere più collaborazioni, sodalizi, peculiarità. Nel cuore di Milano, da primavera 2012, è operativa la sede principale scatolabianca(etc.), il nome nasce dall’attitudine culturale dell’associazione che prevede un andamento diacronico e sincronico. Dalla scatola bianca di Marcel Duchamp all’etc. di Fabio Mauri. Dalle generazioni dei grandi artisti storicizzati che hanno germinato i rami più prolifici, alle nuove leve di artisti che quegli avanzamenti e quelle proposte le sanno guardare approfondendo attraverso la loro pratica artistica il proprio personale sguardo sulla contemporaneità. scatolabianca(etc.) è la centrale operativa da cui partono a estensione rizomatica tutte le attività dell’associazione per un confronto aperto tra differenti linguaggi, discipline, ruoli, aspettative e interpretazioni. scatolabianca ha all’attivo un cospicuo numero di mostre e interventi prestigiosi, tra i quali SANT’ELENA – La seduzione nel segno, Evento Collaterale della 53. Esposizione Internazionale d’Arte – la biennale di Venezia, a cura di Martina Cavallarin, Incubatore di Sant’Elena, Venezia e Round the Clock, Evento Collaterale della 54. Esposizione Internazionale d’Arte – la Biennale di Venezia – patrocinato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.   Scatolabianca INCUBATORE Incubatore, Campo della Chiesa 3, Sant’Elena, 30132 Venezia http://www.scatolabianca.net/, info@scatolabianca.net

Vega park

L’incubatore VegainCube si colloca all’interno del VEGA Parco Scientifico e Tecnologico di Venezia. E’ una struttura di più di 1000 mq con locali arredati e dotati delle infrastrutture tecnologiche più all’avanguardia al fine di potenziare la funzione del Parco quale attuatore del trasferimento tecnologico e facilitatore dell’innovazione d’impresa. Obiettivo prioritario dell’Incubatore: sostenere la nascita di nuove imprese seguendone lo sviluppo dal concepimento dell’idea, alla sua prima concretizzazione in un piano d’impresa, fino alla sua costituzione e gestione. In funzione del Decreto agenda Digitale 2.0 il VegainCube è un incubatore certificato che e garantisce un sistema di servizi e di assistenza dedicato alle start-up innovative e agli spin-off universitari, con particolare attenzione per le attività di giovani e per quelle ad elevato contenuto innovativo e tecnologico. VEGAinCUBE Parco Scientifico Tecnologico Via delle Industrie n° 15, edifico PEGASO, Marghera Dott.ssa Gabriella Parmesan, cell 0039 340 8821616 email: vegaincube@vegapark.ve.it email: g.parmesan@vegapark.ve.it tel 041 5093006   XV – le Quinze Siamo un gruppo di artisti, performer, manager e creativi che provengono dal mondo del teatro, della visual art e dell’art direction più… una scienziata. Crediamo nel potere trasformativo dell’arte e non abbiamo paura di andare a contatto con le nostre profondità, alla ricerca delle radici della creatività. Professiamo il valore della contaminazione tra arte, scienza, cultura, economia e società, da un lato creando spettacoli e performance in cui il pubblico immetta, approfondisca e completi ogni possibile significato, dall’altro studiando percorsi formativi personalizzati e creativi che portino le persone, le imprese, le istituzioni e i territori a superare schemi ripetitivi e abitudini mentali e a cambiare i paradigmi di comportamento ove necessario. La nostra esperienza artistica fondamentale comincia con la nascita, nel 2006, della compagnia teatrale “Farmacia Zoo:è” di Marghera (Venezia), culminata nell’anno 2013 con la conquista, con lo spettacolo “Religions” della finale del 4. Premio Off Teatro Stabile del Veneto al teatro Goldoni di Venezia e al teatro Verdi di Padova, la finale di Crashtest Festival a Valdagno, la partecipazione al festival Teatri di Vetro al teatro Palladium di Roma e con il rappresentare l’Italia al festival internazionale Tramedautore al Piccolo Teatro Grassi di Milano. Nel procedere della nostra ricerca, legata a doppio filo alla contemporaneità, abbiamo viaggiato e incontrato nuove e stimolanti persone provenienti da altri paesi europei e dal Sudamerica e deciso di fondere i nostri orizzonti artistici nel più ampio gruppo “le Quinze”.Il nostro obiettivo principale è contribuire a riportare l’arte, la cultura, la scienza e l’economia a servizio della persona, della società e della loro evoluzione: siamo stati i fondatori di “Lavanderia Nordest”, una delle prime organizzazioni in Italia a fondere il mondo della cultura e creatività con il mondo dell’impresa. Collaboriamo con istituzioni culturali, università, enti economici, imprese, confederazioni industriali, incubatori d’impresa, enti di formazione e scuole in termini di ricerca ma anche di creazione di percorsi di formazione creativi e personalizzati capaci di produrre innovazione nei processi, nelle relazioni, nella comunicazione. Stiamo trasformando il percorso di “Lavanderia Nordest”, proprio restando a stretto contatto con il territorio in cui operiamo: abbiamo progettato e realizzato il primo format di “passeggiata d’artista”, “Metropromenade”, una social performance che nel settembre 2012 ci ha portato a piedi per 150 km durante una settimana, attraverso il territorio di nove comuni della Provincia di Venezia, poi nel 2013 in Provincia di Treviso, e nell’estate 2014 ci porterà In Trentino Alto Adige. Raccogliamo informazioni, testimonianze, emozioni, racconti, e ne facciamo la nostra più pura ispirazione artistica, immersi nel contemporaneo e sensibili alle radici e alle “eredità”, psichiche e fisiche, dei luoghi e delle persone che ci ospitano. Ci piace stimolare la ricerca e la nascita di nuovi linguaggi condivisi. Siamo il primo esperimento di progetto artistico e culturale che ha simbolicamente sede dentro un’impresa, lo studio associato di consulenza legale Porto4 (porto4.it), in Banchina Molini 8, nella vivace zona del porto di Venezia: qui è ospitata la nostra segreteria, avvengono le nostre riunioni strategiche e gli incontri di relazione, e in cui ogni anno realizziamo una mostra e una vernice performativa a porte aperte. La nostra scuola di teatro invece è a Mestre. La nostra sede operativa, infine, è tutto il territorio europeo e sudamericano. XV – le Quinze via Banchina Molini, 8 30175 Marghera (Ve) http://www.lequinze.it info@lequinze.it

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Comments are closed.

Recent Tweets

Follow Me on Twitter

Powered by Twitter Tools